Uno dei metodi più efficaci per migliorare l’efficienza energetica di un edificio consiste nell’ “avvolgerlo” con un rivestimento isolante proprio allo stesso modo in cui d’inverso indossiamo un cappotto. infatti i sistemi composti di isolamento termico esterno vengono anche definiti sistemi a cappotto.

Il cappotto termico è un insieme di elementi prefabbricati che vengono applicati sulla facciata dell’edificio, composto da adesivo, materiale isolante, fissaggi, rivestimento base, rinforzo (rete in fibra di vetro) e rivestimento finale con primer e/o pittura protettiva. Al termine del lavoro di applicazione, l’edificio si presenta all’esterno come una normale costruzione intonacata che è dotata di un “guscio” protettivo isolante in grado di far diminuire sensibilmente il consumo di combustibile necessario al riscaldamento riducendo la dispersione termica attraverso i muri esterni. Consente risparmi energetici e quindi minori emissioni di gas serra, oltre ad offrire vantaggi per la salute dell’edificio e per il benessere di chi lo abita.